Footing mattutino

Quante volte ci capita di vedere in mezzo al traffico cittadino gente che corre, cercando di mantenersi in forma nei momenti liberi della giornata; questa abitudine, oltre ad essere pericolosa per la sicurezza propria e degli altri, sarebbe assolutamente da cancellare anche per gli effetti negativi che ha sui nostri polmoni, assetati di aria fresca e sana in virtù dello sforzo profuso, e costretti invece a respirare lo smog esalato dai tubi di scappamento dei veicoli che ci circondano.

Andiamo nei parchi a correre di buon mattino, e non di sera, quando le piante smettono di produrre ossigeno, ne otterremo un pieno di energia e di ossigeno allo stato puro, senza agenti inquinanti, e senza l’anidride carbonica rilasciata dagli alberi dal tardo pomeriggio in poi; certo nell’impossibilità di scegliere le prime ore del giorno, per farci la nostra corsetta quotidiana, è senz’altro preferibile la sera al parco piuttosto che la gimcana tra un autobus ed uno scooter.Per saperne di più

Basta organizzarsi, cercare di non andare a letto tardi la sera, per potersi svegliare la mattina un’ora prima del solito, e trovare un posto ricco di vegetazione il più possibile vicino a casa; correre e fare una buona ginnastica per una buona mezz’ora , avendo cura di respirare profondamente acquisendo tutti i benefici che la natura ci mette a disposizione, ci farà tornare a casa felici del sacrificio sostenuto svegliandoci prima; una veloce doccia ed una abbondante colazione, ci faranno affrontare la giornata lavorativa nel modo migliore; la costanza sarà fondamentale, ma meno dura di quanto crediamo, visto che presto ci renderemo conto che ci peserà sempre meno.make lash Siero per ciglia

Non dovendoci preparare per delle maratone professionistiche, e adottando questo stile di vita solo per stare meglio col nostro corpo, ed avere magari la possibilità di partecipare a qualche corsa dilettantistica senza pretese, non riveste alcuna importanza il fatto di dover spingere fino al raggiungimento dei nostri limiti; anzi diventa importante agire sempre in scioltezza, e rimettersi in macchina dopo l’allenamento mai stanchi ma sempre con una buona dose di energie addosso, che poi verranno ritemprate con la doccia e con la colazione che ci aspettano.

E’ fondamentale farlo per almeno tre o quattro giorni a settimana, magari alternati; se poi siamo così bravi da farlo tutti i giorni, anche se al footing alterniamo il jogging, ovvero la camminata svelta, sarà un lavoro ancora più benefico per il nostro stato di forma e di salute. Le cuffiette o altre forme di distrazione sono più indicate per gli allenamenti di un certo tipo, che richiedono tempi lunghi e magari noiosi; per corsette ed esercizi che prendono poco tempo come quelli di cui stiamo parlando, è sicuramente meglio ascoltare la voce della natura e lasciare che i nostri pensieri vengano assorbiti dalla bellezza che essa ci offre; infine ricordiamo, che è ormai sfatata da tempo, la vecchia credenza che diceva di respirare, sotto sforzo, unicamente con il naso, ormai è consolidato il concetto che più aria immettiamo nei nostri polmoni e meglio è; visto poi, che il percorso nasale, oltre ad essere più tortuoso consente di introdurre molta meno aria, respiriamo pure, e a pieni polmoni, sia con la bocca che con il naso.